Il Monastero di Galingteng

 

A Galingteng, un piccolo villaggio di nomadi di Derge, si trova uno dei luoghi sacri più importanti dell’intera regione. In passato i monasteri venivano sostenuti dagli abitanti del villaggio, ma oggi la comunità tibetana è in difficoltà economica e non può affrontare le spese dei monasteri.

Per noi di ASIA, sostenere Galingteng significa proteggere l’identità culturale e la spiritualità tibetana per trasmetterla alle nuove generazioni e farla conoscere anche nel resto del mondo.

Per questo motivo, dal 1993 abbiamo avviato un programma integrato per sviluppare quest’area. Dall’inizio del 2000 fino al 2001, con l’aiuto dell’ambasciata olandese a Pechino, abbiamo costruito il collegio di studi del Monastero. Dal 2000 al 2002, con i fondi di privati e dell’ambasciata finlandese a Pechino, sono stati restaurati monumenti storici del Monastero. Nel 2001 abbiamo costruito una piccola scuola che poi è stata donata al Monastero.

Grazie ai fondi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Italiana, dal 2002 al 2008, abbiamo costruito una clinica e formato personale medico.  Nel 2003, grazie all’ambasciata di Lussemburgo a Pechino, abbiamo fornito al Monastero tutte le attrezzature necessarie per la libreria, la cucina e letti.

Nel 2004 abbiamo avviato il sostegno a distanza dei monaci che vivono in questo monastero.

Nel 2007 abbiamo iniziato a costruire, grazie ai fondi della Provincia di Bolzano, Tavola Valdese, HIT Foundation e donatori privati, la scuola di Derge. Tra il 2007 e il 2008, con i fondi della Regione Toscana, abbiamo ingrandito il Collegio di studi costruendo 17 nuove stanze da letto e il tempio del Collegio è stato affrescato.

Nel 2009 un incendio distrusse sia i dormitori che il tempio del Collegio di studi e grazie a donatori privati e alla Tavola Valdese in un solo anno sono stati ricostruiti tutti i dormitori e restaurati i dipinti del tempio. Nel 2014 abbiamo costruito un centro di ritiro sulla montagna sacra di Shub lung nella valle di Lhalung e fornito di tutte le attrezzature: tavoli, letti, stufe, librerie oggetti rituali, libri, coperte, mestoli per l’acqua,vestiti per i monaci, etc. per un ammontare di circa 130.000 yuan (20 mila euro circa).

Nel 2016, nel centro di ritiro sulla montagna sacra di Shub lung, abbiamo iniziato a costruire altre 18 stanze, un tempio (che verrà utilizzato come aula), forniremo tutti gli arredi e stiamo portando avanti anche la manutenzione del sistema di approvvigionamento idrico.

Grazie all’aiuto dei nostri sostenitori a distanza, i monaci di Galingteng possono continuare a studiare e a praticare in ritiro. Partecipa anche tu a questo progetto.
 banner-galingten_01             banner-galingten_02               banner-galingten_03