Mandiamole a scuola!

  • Golok3AD
  • Golok2_AD
  • Golok1
  • GolokThankyou

Nel villaggio di Qiewan, a 4200 metri di altitudine, si trova la scuola di Golok (Snowland Grassland Girls’ School), frequentata da ragazze tibetane provenienti dai villaggi sparsi sulle montagne circostanti e dalle comunità nomadi dell’altopiano.

Noi di ASIA aiutiamo da anni questa scuola per salvaguardare l’identità culturale del popolo tibetano e fare in modo che anche le nuove generazioni facciano propri i valori e le tradizioni della loro gente. Abbiamo deciso di rivolgerci alle bambine perché nella contea di Golok, un’area estremamente povera, più del 75% delle donne sono analfabete.

La costruzione

Nel 2005 abbiamo iniziato i lavori per la costruzione di una scuola femminile, la Snowland Grassland Girls’ School, ad oggi una delle poche scuole a restare attiva in una zona così remota perché molto apprezzata sia dalle famiglie delle studentesse che dalle autorità locali. La scuola copre i 9 anni di scuola primaria e secondaria, combinando il programma didattico governativo agli insegnamenti tibetani tradizionali: oltre alle materie moderne e scientifiche, si studia la lingua tibetana e viene utilizzata la metodologia tradizionale tibetana basata sulla memorizzazione, la discussione e l’analisi dei testi.

Il restauro

Proprio per la sua qualità, la scuola ha conosciuto un aumento incredibile delle richieste di iscrizione negli anni successivi alla sua inaugurazione, passando da 200 a circa 600 studentesse. La quantità inaspettata di nuove iscrizioni insieme alle condizioni climatiche difficili dell’altopiano, con i suoi inverni rigidi durante i quali la temperatura tocca i 20 gradi sotto zero e le bufere di neve sono frequenti, hanno causato un rapido deterioramento dei dormitori e delle classi.

Nell’estate 2014 abbiamo incominciato i lavori di restauro della scuola delle bambine di Golok, che consistono nella ritinteggiatura degli edifici,  nell’impermeabilizzazione dei tetti e nella sostituzione delle porte e delle finestre vecchie, ormai troppo rovinate per mantenere il calore all’interno.

Nel 2015 abbiamo terminato il restauro dei sette edifici che compongono la scuola.

I nuovi spazi

Le nuove studentesse oggi hanno a disposizione anche una cucina attrezzata, per seguire una dieta sana per il loro sviluppo, e di una mensa in cui consumare un pasto caldo e riunirsi per studiare e giocare insieme. Alla fine di ottobre 2014, infatti, si sono conclusi i lavori di costruzione della nuova cucina, di 87 m2, e del nuovo refettorio, di circa 335 m2.

Nel 2015 abbiamo realizzato per le studentesse una vera e propria biblioteca con 3.766 libri (538 titoli) in tibetano, sedie, tavoli e librerie per contenere i volumi forniti. La scuola di Golok non aveva una vera e propria biblioteca in cui le studentesse potevano prendere in prestito libri storici e linguistici, romanzi e fumetti scritti in tibetano, da integrare con i testi scolastici. Anche qui, come in molte altre scuole del Qinghai, le biblioteche hanno principalmente libri in cinese.

L’offerta formativa

Oltre ai lavori di costruzione, abbiamo voluto rafforzare la preparazione e l’aggiornamento degli insegnanti tibetani della scuola, con corsi di formazione sulle più recenti metodologie di insegnamento della lingua tibetana.

Allo stesso tempo, per preparare al futuro le bambine di Golok, abbiamo introdotto dei corsi di inglese accanto alla normale offerta formativa.