Adozioni a distanza – La storia di Tsering

tSERINGCOLLAGE

28 Set Adozioni a distanza – La storia di Tsering

ASIA si occupa di sostegno a distanza per aiutare i bambini più poveri, per dare loro la possibilità di crescere senza dimenticare le proprie radici culturali. Il sostegno a distanza fa instaurare un vero e proprio scambio di emozioni attraverso lettere, disegni tra il bambino che si aiuta e il donatore.  Tsering è una delle bambine, oggi donna, sostenuta a distanza da ASIA e che grazie all’aiuto dei donatori è riuscita a diventare una adulta consapevole delle proprie capacità. 

Tsering ha 22 anni e sta frequentando l’ultimo anno di Business Administration, inoltre sta facendo un tirocinio in una banca a Kathmandu. Lei è molto diligente, attiva e intelligente.

La vita di Tsering e della sua famiglia non è molto facile: a 16 anni ha perso la madre e ha avuto difficoltà ad accettare questo lutto. Le condizioni economiche sono state sempre molto umili, avendo il padre speso tutti i risparmi per curare la mamma di Tsering e sua sorella minore.

Attualmente il padre soffre di depressione e non riesce a camminare bene, ha bisogno di prendere medicine costantemente. La sorella di Tsering si prende cura del padre e anche dello zio (fratello della madre).

Tsering ha frequentato la scuola di Manasarovar (Kathmandu) ed è sostenuta a distanza da un generoso donatore di ASIA  che da 13 anni continua ad aiutarla.

In seguito al terremoto del 2015 Tsering, vive insieme al padre e alla sorella, in una dimora temporanea.

Questa giovane donna non appena si diplomerà andrà a lavorare, ha già inviato due candidature e ci sono buone probabilità che entri a lavorare in una banca perché la media dei suoi voti è molto alta.

Tsering vorrebbe continuare gli studi ma essendo la sorella maggiore e avendo un padre infermo, deve preoccuparsi di dare un  sostentamento economico alla propria famiglia. Lei desidera garantire al padre le migliori cure possibili e per la sua famiglia vorrebbe una casa vera.