Adozioni a distanza – La testimonianza di Antonella

foto Catelli 6

28 Set Adozioni a distanza – La testimonianza di Antonella

ASIA dal 1988 lavora per la conservazione della cultura tibetana anche attraverso progetti di Educazione e il sostegno a distanza: educare i bambini tibetani non solo permette di preservare e trasmettere le antiche tradizioni di questo popolo, ma dà la possibilità ai bambini tibetani di migliorare la loro condizione economica e sociale e di competere meglio sul mercato del lavoro.

Antonella, una dei sostenitori a Distanza di ASIA, è andata a trovare la bambina che ha adottato a distanza, ecco il racconto della sua esperienza:

L’incontro con Lhamo, la bambina che ho adottato a distanza, è stato molto piacevole e toccante.  Inizialmente tra timidi sorrisi, poi facendo una danza di passi avanti e indietro con tanta voglia di conoscerci. Poi per tutto il giorno siamo state insieme.

La giornata vissuta con la piccola Lhamo e Youdon (l’insegnante responsabile del sostegno a distanza nella scuola) è stata molto bella, coinvolgente, emozionante.

L’arrivederci con Youdon è stato commovente, non finiva più di ringraziare tutti i sostenitori  italiani per il loro contributo nel prendersi cura del mondo Tibetano.

Youdon ha ringraziato anche tutti noi, per l’impegno, l’investimento di energia, denaro, tempo affinché i ragazzi possano studiare la loro cultura. Tutto questo ce lo diceva davanti ai ragazzi della scuola, per risvegliare in loro il senso di gratitudine e fargli comprendere meglio il sostegno a distanza.

Sono rimasta a bocca aperta ! Parole vere, piene, intense, dette con sincerità e rispetto.

Riflettendo a volte mi chiedo cosa sto facendo di tanto miracoloso per loro ? Loro hanno materializzato e manifestato con queste parole il significato di “cosa stiamo facendo”, gli sono molto grata di questa esperienza.

Antonella