CHI HA PAURA DEL ROSSO, DEL GIALLO E DEL BLU?

man-wearing-black-polo-shirt-and-gray-pants-sitting-on-white-935977_web

25 Nov CHI HA PAURA DEL ROSSO, DEL GIALLO E DEL BLU?

La FEM Human Library, la biblioteca di libri umani in tema di migrazioni, di scena domenica 1 dicembre presso il Museo del Novecento di Milano. Presentazione con experience 27 novembre 2019, ore 11.30

L’arte contro il pregiudizio è il focus della FEM Human Library, la biblioteca di libri umani di scena domenica 1° dicembre al Museo del Novecento di Milano. Una delle tante iniziative che arricchiscono il programma di Distinti ma non Distanti (progetto finanziato dall’Agenzia per la Cooperazione Italiana), un Senza titoloprogetto di ASIA (Associazione per la Solidarietà Internazionale in Asia) finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Un musicista azero, un’architetta siriana, un mungitore indiano con tanto di laurea, un’artista italiana, una videomaker cinese di seconda generazione, due ragazzi arrivati attraversando il deserto, la Libia e il Mediterraneo e operatori che lavorano nell’ambito dei diritti umani: questi sono solo alcuni dei “libri”, in carne e ossa, che ciascun utente della biblioteca potrà leggere, scegliendolo in base al titolo e a una quarta di copertina.

Human Library è un metodo semplice e innovativo, nato in Danimarca nel 2000 e ideato da un gruppo di giovani come risposta all’aggressione a sfondo razzista subita da un loro compagno. Si fonda su un approccio concreto per promuovere il dialogo e la comprensione tra individui, grazie a “libri viventi” che mettono a disposizione la propria storia e la propria esperienza attraverso narrazioni a tu per tu, contribuendo in maniera efficace a scardinare stereotipi e prevenire lo stigma. Il loro motto è: “Non si giudica un libro dalla copertina”.

HUMAN LIBRARY
1 dicembre 14.30-18.30
Museo del Novecento
Milano

L’EVENTO SU FACEBOOK>>