Losar Tashi Delek

05 Feb Losar Tashi Delek

Oggi, 5 febbraio, inizia il nuovo anno tibetano 2146 (Cinghiale di Terra) e per il Losar (in tibetano: ལོ་གསར་) sono numerosi gli usi e le tradizioni.

“Lo” significa anno e “sar” significa nuovo.

Losar2019ITA

Le celebrazioni per il Losar si svolgono per 15 giorni, nei primi tre giorni ci sono quelle principali.  Il primo giorno di Losar, si beve una bevanda chiamata changkol fatta da chhaang (un tipo di birra tibetana). Il secondo giorno è conosciuto come King’s Losar (gyalpo Losar) ed è dedicato a giochi e festeggiamenti, il terzo è tradizionalmente è dedicato alle visite a parenti ed amici.

Per i nomadi tibetani il primo giorno del Losar  inizia lavandosi fuori dalla tenda con “l’acqua delle stelle”, raccolta quando la luce degli astri notturni non è ancora svanita.

Poi gli uomini fanno un’invocazione di buon augurio e un’offerta di fumigazioni bruciando i legni del sukar, del nyadri e del penkar su dei bracieri costruiti di terra. Le donne invece fanno un’offerta rituale chiamata yado.

All’interno della tenda, con tutti i membri della famiglia presenti, si fa la Kunsang:  un’offerta di fumigazioni. L’apertura superiore della tenda viene aperta e sul focolare si bruciano le varie piante odorose che si sono raccolte.

Se la tenda si riempirà di un fumo denso, la famiglia diventerà ricca. Se il fumo sale direttamente verso il cielo, sarà un segno di buon augurio. Se il fumo si spande in tutte le direzioni ci sarà uno sviluppo degli armenti. Se il fumo dall’alto ritorna verso il basso capiteranno degli incidenti agli uomini. Se il fumo si dirige verso destra la divinità delle femmine è forte e l’allevamento e i suoi prodotti andranno bene. Se il fumo va verso sinistra la divinità dei maschi è forte e i nemici saranno sottomessi. Se il fumo gira a destra e a sinistra ci saranno molti conflitti con i nemici.

I nomadi che vivono vicino ai monasteri portano, in recipienti distinti, yogurt e troma per offrirli alla comunità monastica.

Sono tantissimi gli usi le tradizioni per il Losar, per approfondire consigliamo

“Viaggio nella cultura dei nomadi tibetani” di Namkhai Norbu, Shang Shung Edizioni 1990

“Tibetan Folk Song from Gyantse and Westwrn Tibet” di G.Tucci, Ascona 1966

*Fonte: “Viaggio nella cultura dei nomadi tibetani” di Namkhai Norbu, Shang Shung Edizioni 1990

I progetti di ASIA in Tibet >>