Agricoltura biologica in Nepal

IMG_20171027_083202

L’agricoltura è una delle maggiori fonti di reddito in Nepal e a causa del cambiamento climatico e l’uso di pesticidi chimici alcune terre sono state abbandonate. I villaggi di Yarsa e Saramthali sono villaggi dell’area cuscinetto del parco del Langtang, soggette ad un uso controllato delle risorse del parco e ad un sovraffollamento delle aree con conseguente riduzione delle risorse alimentari di base e delle possibilità di incremento del reddito.

Il progetto, finanziato da SolHimal France, intende supportare la produzione agricola biologica attraverso la distribuzione di attrezzi agricoli e sementi delle colture principali nepalesi. Verranno implementati vivai praticando le tecniche agricole biologiche.

Si supporterà la produzione agroforestale e la riforestazione delle terre marginali e aree cuscinetto attraverso la distribuzione e piantumazione di 5000 alberi da caffè e 5000 alberi da frutto, da foraggio e multifunzionali.

Ogni fase del progetto sarà supportata da sessioni formative su produzione organica, coltivazione di alberi da caffè e alberi da frutto, foraggio e multifunzione. Si organizzeranno formazioni sulla commercializzazione dei prodotti e gestione delle colture agroforestali.

Beneficiari diretti del progetto sono 100 contadini dei villaggi di Yarsa e Saramthali.

Benenficiari indiretti sono le famiglie dei beneficiari (500 persone circa) e i 5700 abitanti della municipalità rurale di Naukunda che contribuiranno alla realizzazione delle attività e alla sostenibilità del progetto.

Naviga i progetti