Nepal.Un’alimentazione adeguata per i bambini della scuola di Dupcheshwori

bambininepal_nutrizione_cibo

Nella municipalità rurale di Naukunda nel distretto di Rasuwa, luogo di realizzazione del progetto, sono disponibili strutture sanitarie di base con personale sanitario molto limitato.  Solo il 28,9% delle donne in gravidanza riceve acido folico, mentre solo il 42,7% delle madri che allattano vengono monitorate nel processo di crescita dei loro bambini. A causa della mancanza di strutture sanitarie, della carenza di un’educazione alimentare, della povertà e dell’isolamento geografico dei villaggi, gli scolari sono privi di cibo nutriente adeguato fin dall’infanzia, che impedisce loro lo sviluppo fisico e mentale. Le problematiche nutrizionali dei bambini si intensificano durante l’età scolare in quanto le scuole sono prive di mense e i bambini non ricevono un pasto adeguato a scuola e a casa.

La povertà e l’insicurezza alimentare dilagano nel comune rurale di Naukunda a causa degli alti prezzi dei generi alimentari e di una serie di catastrofi naturali che hanno distrutto i raccolti dei contadini. Le famiglie vulnerabili sono costrette a saltare i pasti o a vendere beni di valore per acquistare cibo. Sebbene il Nepal sia una nazione agricola, la nazione è rappresentata da contadini poveri e di sussistenza. Non hanno finanziamenti o risorse sufficienti per adattarsi ai cambiamenti climatici.

Crescere un bambino in un povero villaggio rurale del Nepal comporta molte sfide. Ogni giorno i bambini camminano per un’ora attraversando corsi d’acqua per andare a scuola. Per i bambini che fanno il lungo viaggio da piccoli villaggi, le scuole non sono solo edifici, ma anche luoghi che possono aiutare a realizzare le loro speranze e sogni. Per i bambini che beneficiano di pasti scolastici regolari significa ottenere pasti nutrienti e rimanere a scuola. Per i genitori ci sono due sfide in meno di cui preoccuparsi.

Le comunità di Naukunda non sono a conoscenza delle pratiche igieniche di base relative all’igiene personale, alle malattie e ai trattamenti causati dall’acqua, all’igiene ambientale, all’uso e alla pulizia dei servizi igienici, alle tecniche di manipolazione dell’acqua e alla gestione dell’igiene alimentare. Circa il 70% delle comunità rurali era affetto da diarrea per la quale si chiedevano consigli o cure a una struttura sanitaria o a un curatore tradizionale.

Nelle aree in cui si sviluppa il Progetto, i bambini sono visibilmente sporchi, con i vestiti logori e spesso a piedi nudi. Le loro case non sono adeguatamente pulite e l’acqua non è correttamente conservata e manipolata. La maggior parte delle persone non è abituata a lavarsi le mani prima di mangiare e dopo l’uso del bagno. Fuori dai servizi igienici, nelle scuole e nelle case, spesso non ci sono strutture per il lavaggio delle mani con sapone e acqua pulita.

Il progetto, pertanto, vuole migliorare le condizioni nutrizionali dei 250 bambini della scuola di Dupcheswori nel distretto di Rasuwa attraverso la costruzione e l’equipaggiamento di una mensa per assicurare almeno un pasto durante le ore scolastiche e ridurre il rischio di malnutrizione. Un percorso educativo nutrizionale e una formazione sulle corrette pratiche igienico sanitarie di base saranno realizzati nella scuola alla presenza dei bambini e delle loro mamme. L’implementazione di un orto scolastico avrà la duplice valenza di educare i bambini al lavoro agricolo, all’importanza di un cibo nutriente oltre a sostenere nel tempo la fornitura della mensa. Una campagna di sensibilizzazione alla corretta nutrizione e all’importanza dell’istruzione e della frequenza scolastica, sarà utile a limitare i danni derivanti dalle condizioni di povertà, fame e malnutrizione nell’area di Rasuwa.

Le principali attività del progetto:

  1. Costruzione e arredamento della mensa
  2. Formazione su manutenzione e sostenibilità della mensa
  3. Implementazione di un orto scolastico
  4. Creazione di un Comitato di gestione dell’orto scolastico
  5. Formazione su nutrizione rivolta a genitori e studenti
  6. Creazione di un comitato di monitoraggio della corretta nutrizione e igiene
  7. Campagna di sensibilizzazione alla regolarità scolastica (workshop, SMS e radio)

In Italia, nella città di Bolzano, verrà organizzato uno showcooking con la presenza di 2 cuochi che cucineranno piatti nepalesi e racconteranno le ricette e tradizioni del Nepal.

Beneficiari diretti in Nepal: 871 beneficiari; diretti in Italia: 50 beneficiari; indiretti in Nepal: 2.484 nuclei familiari; indiretti in Italia: 200 nuclei familiari.

Progetto finanziato da
Bolzano